ESCARTON

Cerca

Vai ai contenuti

Il progetto

Interventi sul territorio > Meridiane > Borgata Pagliero

1° QUADRANTE - Campanile di Borgata Chiesa - Pagliero di San Damiano Macra - Valle Maira.

Si è concluso nel mese di agosto 2011 il restauro del quadrante solare presente sul campanile della chiesa di Sant' Antonio di Frazione Pagliero a San Damiano Macra in Val Maira.
Un intervento che aggiunge un nuovo tassello al progetto Meridiane d'oc, finalizzato al restauro e al ripristino funzionale dei quadranti solari presenti sul territorio, valorizzando un circuito tematico dedicato alla gnomonica e alla devozione popolare.
Il ripristino della meridiana sul campanile di Pagliero affianca il recupero dei complessi gnomonici del Convento dei Cappuccini di Dronero e della chiesa di San Massimo di Marmora.

Eccovi le notizie che ricevemmo dal restauratore sul quadrante solare.

I primi rilievi iniziano a raccontarci qualcosa di quest'opera che, come già ho accennato nella relazione tecnica di progetto, solleticano parecchio.
Cosa mi dicono di così importante? Innanzitutto che si tratta di un quadrante solare antico, quasi sicuramente realizzato nella prima metà del sec. XVII (solo dei documenti potrebbero perfezionare la mia ipotesi ma.... trovarli è praticamente impossibile). Per costruirlo hanno chiuso una monofora che dava luce alla torre campanaria che, vi ricordo, essere di impianto tardo romanico/gotico. Una delle foto allegate vi mette in primo piano l'arco della monofora.
L'intonaco è tirato in modo molto veloce, poco perfezionato e poco controllato nella planarità... denota velocità di esecuzione, forse dettata dal periodo in cui è stato realizzato, come ad esempio una calda estate (non come la nostra di questi giorni), dove la calce secca in poche ore. In ogni caso si tratta di calce di buona qualità, bianca e resistente nonostante i secoli passati.
Dal punto di vista gnomonico devo ancora fare tutte le analisi ed i calcoli di verifica che mi porteranno a ripristinare lo gnomone e quindi il funzionamento dell'orologio, ma qualcosa da dire ce l'ho...
Sono ore italiche, pure, semplici e solo tipiche del periodo storico che ho ipotizzato per la sua costruzione. Il tracciamento è avvenuto nella calce fresca con un metodo geometrico senza l'uso (ma potrei smentirmi con maggiori verifiche) del passaggio costruttivo sulle ore francesi (che io considero il più facile).
Il tutto è completato dal "tradizionale" calendario stagionale con equinoziale dipinta e solstiziali evidenziate dalla sola lunghezza delle linee orarie.
Ho trovato qualche ripensamento nel tracciamento... forse la fretta ha portato l'autore a commettere qualche errore di costruzione, ma di cui se ne è accorto subito.
Lo stato di conservazione è cattivo: manca lo stilo, nella parte superiore sono evidenti cadute e principi di stacco dell'intonaco, molto sporco, notevole dilavamento e cavillature... per fortuna mai subite ridipinture (ricordate Marmora?).
C'è molto lavoro da fare ma con santa pazienza... mi immagino già il risultato... voi aspettate però di vedere i lavori terminati.

Aggiornamento del 1 agosto:
Con santa pazienza come si addice in questi casi e armato anche di una vista a raggi x... ho trovato traccia dei numeri.
Sono di tipo arabo, leggibili il 9, 10, 11, 12... per gli altri devo ancora trovarli.

Ultimo aggiornamento a termine del restauro:
Finalmente i lavori di recupero del quadrante solare sul campanile di Pagliero sono conclusi!
Il quadrante è tornato a funzionare, lo gnomone è al suo posto e le demarcazioni ripristinate.
Come vi scrissi nella mia scorsa email, l'intonaco si presentava piuttosto male nella parte superiore e tirato velocemente ed in modo poco preciso...
bene, è stato consolidato, le maggiori lacune dovute al dilavamento e gli stacchi nella parte superiore mi hanno impegnato in una lunga operazione di ripristino delle superfici. Ripristini che comunque non hanno intaccato la struttura originaria, mi sono limitato a chiudere le cadute più evidenti e le lesioni lasciando leggere tutta la trama con le sue imperfezioni.
Più complicato è stato stabilire con una certa precisione la struttura orari.
Sono ore italiche complete di calendario, nulla è cambiato dai primi rilievi!
Ma c'è di più gnomonicamente parlando: dai miei rilievi tecnici la declinazione, ovvero di quanti gradi ruota la parete rispetto al meridiano, risulta di 113° Est, mentre la declinazione usata per il tracciamento è di 90° Est. Una forte approssimazione che mi fa pensare che lo gnomonista dell'epoca non fosse in grado di calcolare, tracciare, quadranti con declinazioni superiori a 90° e quindi con andamento sciografico verso nord.
Diciamo che si è accontentato, e per il periodo forse poteva andar bene così, dell'approssimazione. Certo che se rapportiamo le demarcazioni e quindi quanto segna l'ombra dello gnomone, ci troviamo con delle belle differenze... ma noi usiamo una precisione che al tempo non era neppure pensabile.
Ora non vi resta che andare a vedere l'opera dal vero.
A presto.
Fabio Garnero
Solaria Opere


2° QUADRANTE - Ex Scuola di Borgata Chiesa - Pagliero di San Damiano Macra - Valle Maira
In ottobre 2011 sono stati avviati i lavori di recupero del quadrante solare sito sulla Ex Scuola, che sono stati portati a termine nello stesso mese di ottobre 2011, rendendo così disponibili al pubblico due nuovi quadranti solari, patrimonio artistico e culturale della Valle.


DICONO DI NOI (vedere l'articolo)


DICONO DI NOI (07 febbraio 2012)




PER IL CONTENUTO DEL PANNELLO VAI ALLA PAGINA SPECIFICA



VAI AL PRIMO QUADRANTE per vedere le opere prima e dopo il restauro (vista d'insieme ed in primo piano) ed alcuni particolari interessanti

VAI AL SECONDO QUADRANTE per vedere il primo piano delle opere prima e dopo il restauro






Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu